Attitudine al volo

il_volo_della_famiglia_knitter-copertina

I Knitter con il cane, il gatto e l’uccellino prendono il volo. C’è un cielo azzurro ad ospitarli. Volteggiano tra un tetto e un altro, tra i comignoli delle fabbriche e le finestre dei palazzi. Il loro non è un inquieto  vagare: si fermano per un picnic tra le nuvole, per atterrare su cuscini di muschio e cespugli di mirtilli, per contemplare i disegni tracciati dal vento. Il loro volo è un viaggio per cambiare aria, quando questa  diventa troppo afosa per poter respirare. Così, i Knitter partono.

Dopo esercizi e prove di volo i membri della famiglia sanno muoversi  nell’aria seguendo l’esempio del canarino di casa e la penna di Guia Risari ce li racconta come avrebbe fatto un bambino: i protagonisti non sono più mamma, papà e figli ora sono condor, tortora, passero, rondine,  e sono pronti per andare.il-volo-della-famiglia-knitter_3

Il volo richiede leggerezza; per partire è necessario portare solo il necessario, lasciando a terra il superfluo. Anche questo i bambini lo sanno bene; di solito quando preparano valigie per viaggi immaginari, dopo aver messo dentro un amore, un parente o un amico a quattro zampe,  portano poco altro. Spesso qualcosa di così piccolo che può stare anche in una piccola bisaccia leggera; con tutto ciò che è davvero indispensabile si può partire sicuri e felici, seminando qualunque pigra nostalgia.

il-volo_9

Anna Castagnoli usa il colore per creare un varco nel cielo, per consentire l’accesso a questo spazio anche a chi legge e non sa volare, come uno dei  Knitter.  Le tonalità dell’azzurro a volte sfumato e impalpabile, altre volte carico e luminoso, sono  la sostanza di questo viaggio impregnato di audacia e di libertà. Segni appena accennati sulle sfumature dei colori definiscono i contorni delle forme e ci raccontano l’armonia di un ambiente naturale dove perdersi tra gli alberi centenari e le tane degli animali, tra la pace e il silenzio. Tre doppie pagine illustrate ti fanno naufragare in questa bellezza senza bisogno di parole.

I Knitter ci salutano nell’ultima pagina del libro; sono su uno scoglio, dando le spalle al lettore, guardano verso un cielo nuovo fatto di mare e di nuvole. Questa volta i membri della famiglia sono fermi, a volare sono le nuvole e i cigni, gli orsi e i pupazzi di neve disegnati dal vento. Sono i sogni dei Knitter che non temono più la forza di gravità.

il volo della famiglia Knitter_ultima.jpg

Il volo della famiglia Knitter di Guia Risari, illustrato da  Anna Castagnoli,  Bohem Press, 2016

Categorie:i libri

Tagged as: , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...