Un vincolo creativo verde e affamato

 

copertina_1

Si immagina che la creatività per esprimersi al meglio abbia bisogno di una condizione di libertà assoluta. Tuttavia è stato ampiamente dimostrato come, in assenza di vincoli esterni o autoimposti, si tende a disperdersi nelle infinite possibilità, oppure a riproporre soluzioni che, su questioni analoghe, hanno già funzionato in passato. Risulta così più facile intuire il valore dei limiti e degli ostacoli  nei processi di innovazione e di creatività.

Prendi ad esempio Il modo migliore per imparare a disegnare una mucca: senza il vincolo, che ha la forma, i denti e l’appetito di un coccodrillo, sarebbe stato un comune manuale di disegno e non il libro, bizzarro e divertente, che mi è capitato tra le mani. Helen Rice e Ronan Badel  scelgono di costruire la storia giocando magistralmente con un ostacolo e provano così ad insegnarti a disegnare una mucca, mentre un coccodrillo sta liberamente vagando tra le pagine.

il modo migliore_1Da solo l’accostamento tra un coccodrillo e una mucca fa presagire situazioni paradossali e divertenti, ma gli autori non svelano subito né le vicende né i personaggi: loro ti accompagnano a scoprire e a ridere poco per volta. Il coccodrillo, ad esempio, non c’è nel titolo ed è accennato in copertina solo  attraverso alcuni particolari: il colore verde e quattro zampe che non sembrano essere quelle di una  mucca. Poi l’animale pericoloso prende forma, fino al punto in cui lo riconosci sul foglio: non c’è dubbio che si tratti di un coccodrillo anche se le parole del libro ti stanno dicendo “che hai disegnato una splendida mucca!”. E tu stai già ridendo.

Da questo momento in poi le situazioni diventano sempre più assurde e imprevedibili, ma il tono resta lo stesso: serio, pacato, da manuale. Poi, di nuovo, il contrasto tra quello che dicono i disegni e quello che raccontano le parole finisce dentro una grassa risata.

il modo migliore_2

Gli autori parlano al lettore in modo diretto, senza mediazioni. Nelle prime pagine ci sei tu che leggi e loro che ti guidano nel disegno. Quando la situazione si fa più complicata Helen Rice e Ronan Badel portano anche il lettore, aspirante disegnatore, nel libro; così, ad un tratto, ti ritrovi disegnato sui fogli con la faccia di un piccolo bimbetto spettinato. A guardarlo non si direbbe, ma è lui l’eroe del libro: quello che conosce il potere del disegno. Sta lì apposta ad esplorare possibilità e a mostrarti magnifiche strategie di sopravvivenza all’ordinario.

Il modo migliore per imparare a disegnare una mucca, di Hélène Rice e Ronan Badel, Logos Edizioni, ILLUSTRATI, 2016

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...