Custodire l’invisibile

LennyELucy

‘Penso sia davvero una pessima idea’, è un bel modo per cominciare una storia. Soprattutto se prima di leggerla hai visto una pagina grigia da un lato e poi hai letto una scritta in maiuscolo ed un gerundio. Attraversando un bosco inospitale. Pochi elementi costruiti ad arte in modo che, prima ancora di sentire la voce di Peter e di sapere tutto il suo malessere nello stare in una casa che non ha scelto, tu possa trovare posto sul sedile posteriore della macchina e farti portare ad attraversare il bosco grigio insieme a loro.

lenny & lucy_1

Mettersi in sintonia è questo il tema. Lo hai appena fatto tu con Peter ed è quello che fanno tutti qui in questa storia. Le forme per restare accanto nel sentimento sono tante e diverse. Nel libro ce ne sono alcune più comuni come preparare latte e biscotti, accarezzare, restare tutta la notte svegli insieme. Piccoli gesti che segnano una presenza. Anche costruire un secondo fantoccio gigante, affinché il primo fantoccio gigante non soffra di solitudine restando da solo a fare la guardia al bosco, è un gesto di empatia e di vicinanza ma questo non è un piccolo gesto. Questo è un gesto enorme, grande quanto i fantocci, quanto la paura del bosco buio che sta negli occhi di Peter e quanto l’affetto per Lenny e Lucy, che sanno sorvegliare il ponte come nessun altro.

Lenny & Lucy_4

A portare Lenny e Lucy dentro le pagine del libro è stata la paura di Peter e il suo bisogno di trovare un modo per dare un confine a tutto quel timore, un limite che da simbolico si fa fisico perchè è bene che il bosco buio resti dall’altra parte del ponte, (proprio dove doveva stare) e che ci sia qualcuno che si preccupi di questo. Qualcuno che sia capace di custodire ciò che è prezioso e al tempo stesso tenga lontano ciò che più spaventa.

Moti dell’animo che Philip ed Erin Stead raccontano con segno fine e parole essenziali, che ben si conciliano con il bianco delle pagine, ma che da quel bianco non si fanno mai sopraffare. Anzi, diventano impronte di calore in mezzo alla diffidenza, macchie di colore e di possibilità.

Cosa c’è davvero nel bosco? Peter alla fine del libro comincia a cercare cose interessanti da guardare. Ma fin dalle prime pagine gli autori hanno disegnato chi potrebbe insegnarglielo, meglio di chiunque altro. Per questo, ne siamo certi, quando lo sguardo del bambino e quello del gufo si incroceranno, Peter manderà altri amici di Lenny e Lucy a custodire e proteggere la luce del bosco.

Lenny & Lucy di Erin e Philip Stead, Babalibri, 2015

Categorie:i libri

Tagged as: , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...