Solo chi sogna può volare

Lola_cover

Chi è Lola lo capisci già dalle risguardie. Spider svela subito il mistero. Lo dice a chiare lettere, a tutta pagina.

Se vola è Lola. Se è Lola vola. E se non vola? Non è Lola.

Poi cominci a leggere e la simpatia di Lola ti conquista. Perché una scimmia che vola è una scimmia che sogna. E poi Lola risolve i problemi, quelli banali e quelli assurdi. Senza batter ciglio, è lì sempre pronta.

Quello che fa con il suo elicottero lo decide quasi sempre una rima baciata. Tranne quell’estate in cui faceva troppo caldo e cosa si inventò Lola è tutto da scoprire.

Spider racconta Lola giocando con il lettering che diventa parte integrante dell’illustrazione.

La descrizione delle acrobazie di Lola richiede che testo e immagini siano vicine. Strette sullo stesso foglio. Per il resto, quando Lola parte e affronta la sua avventura, testo e immagini si separano e si prendono tutta l’aria necessaria. Il carattere tipografico è sempre coerente con il pathos ed i colori della scena.

Sfogliare questo libro è una giocosa sorpresa, per vedere cosa si inventa Lola e cosa si inventa Spider per raccontarcelo.

Alla fine, quando chiudi il libro, ti resta una piccola Lola ed il suo elicottero di cartone da montare. Ed il viaggio continua, basta chiamare Lola.

Featured image

Lola, Spider, Orecchio acerbo, 2011

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...